26 Aprile 2017

Alescanca

Ci sono persone che solo tu puoi amare

Per un attimo mi trovo sola a casa. È sabato. Francesco è fuori per un matrimonio. Chiara e Maria sono uscite con gli amichetti e Samuele è qui sotto casa a giocare con la palla. Non mi succede mai di avere momenti in cui sono sola.

Ho sempre odiato la solitudine, ci ho litigato tante volte, mi ha fatto soffrire più di ogni altra cosa, eppure adesso sono sua amica e la desidero, la cerco spesso perché mi da’ la possibilità di fermarmi e stare con me stessa e con Dio.

Avvertenza: sto per partire con un pippone nostalgicoromantico tipico da donne trentenni in fase riflessiva!!!!

In questi mesi in Basilicata non è sempre facile. Ci sono cose bellissime che sto scoprendo con Francesco. Stare qui, nel posto in cui sono nata e ho vissuto la mia infanzia, un posto pieno di ricordi e di emozioni, ma sembra tutto così nuovo; mi sembra di guardare tutto con gli occhi di Francesco e mi sembra di stare in un posto mio ma, allo stesso tempo, mai visto. Sono qui perchè c’è una promessa grande di Dio:

Ecco, io faccio nuove tutte le cose Ap21,5

Eppure i miei occhi vedono tanta povertà, aridità, ignoranza, indecisione, senzapallismo… Pensavo che venendo qui sarei stata più felice. Pensavo che un trasferimento (l’ennesimo!), avrebbe sciolto tante cose irrisolte della mia vita, invece mi trovo davanti ad una montagna da scalare. Insomma nessuna bacchetta magica, anzi tanto cammino bello, ma in salita. E inizio a pensare anche che le cose nuove non le troverò in cima ma le imparerò accettando la sfida di questa nuova avventura.

Ci sono persone che solo tu puoi amare

Per il momento sto imparando tre cose:

  • non ci sono bacchette magiche con il Signore e non ce ne saranno mai
  • non è per caso che sono qui: tocca credere a ciò che non vedo, avere fede certa, come direbbe san Francesco
  • ci sono persone che solo tu puoi amare

Porca miseria…. questo terzo punto mi lascia senza parole…. Avevo sentito don Fabio che una volta diceva questo, anche Francesco lo ripete ai corsi, ma non lo avevo mai capito fino ad oggi. Mi rendo conto solo adesso che solo io, nata in questo posto, con la mia storia, i miei studi, la mia esperienza all’estero, le persone che ho incontrato, il mio cammino di fede, le mie cadute, il mio essere moglie e mamma… Solo io posso capire le mamma che vivono qui e, allo stesso tempo, essere canale per dare gli strumenti per vivere in maniera sana le loro relazioni con i figli e i loro mariti. Non lo dico per presunzione, magari fossi brava da permettermi di potermi vantare così! Lo dico per grazia. Lo dico per dire che non bisogna fare nessuno sforzo per camminare incontro al Signore, ma solo dire dei piccolissimi sì piccoli. Non ci dobbiamo inventare nulla di strano. Il Signore è vicino! Il Signore è nel bisogno di queste mamme di ascoltare cose belle per avere un’alternativa al così si fa. Non so spiegarvi bene, ma ho l’impressione che ognuno di noi ha al suo fianco persone da amare e che solo tu puoi amare, solo tu puoi consolare, solo tu puoi abbracciare, solo tu puoi ascoltare, solo tu puoi bene-dire, solo tu gli puoi annunciare Gesù Cristo, solo tu puoi sopportare. Mi sembra difficile da raccontare, ma vi assicuro facile da fare.

Non so perché leggi questo blog, ma so che oggi intorno a te ci sono tante persone che solo tu puoi amare. C’è un piccolo segreto da sapere però: ama con la A maiuscola, Ama con Dio, per Dio, in Dio perché se no dai briciole di buone azioni, piccoli moralismi o poco più; se ci metti la preghiera e, prima di fare il caffè per il collega, nella tua mente lo benedici e preghi per lui, quel caffè avrà un sapore di eternità. Quando preparo una torta con i miei figli, mentre mischiamo le uova e aggiungiamo lo zucchero, preghiamo ad uno ad uno per tutte le persone che la mangeranno dicendo per ognuno un’ave Maria. Vi assicuro che, nonostante metta sempre solo due terzi dello zucchero consigliato dalla ricetta, queste torte hanno un sapore di bellezza.

Cari amici preghiamo sempre per voi che leggete, che siete in crisi, che vi state sposando, che state incontrando per la prima volta il Signore. Pregate anche voi per noi, perché il Signore ci sta mettendo a lavorare nella Sua vigna 24 ore su 24 e a volte siamo stanchi.

Buon cammino amici



Newsletter

Iscriviti per ricevere i prossimi articoli nella tua email: